Photo credit: wikipedia

La basilica di San Francesco fu costruita dopo il 1322 e acquistò una notevole fama intorno al 1450, quando venne conferito a Piero della Francesca l’incarico di completare la decorazione del coro precedentemente cominciata da Bicci di Lorenzo, che morì lasciando incompiuta l’opera.

Il tema prescelto per gli affreschi murari era “La leggenda della vera Croce”, dove Piero della Francesca riuscì ad imprimere al soggetto dei tratti drammatici ben adattati alla personalità contemplativa dell’artista, andando a creare un’opera inimitabile e nella sua totalità ineguagliabile in qualsiasi altro ciclo di affreschi.

Il turista noterà che gli episodi non sono disposti in scala narrativa, poiché l’artista ha preferito disporli seguendo i principi della simmetria.

La cappella della chiesa, ha subito notevoli danni lungo il corso degli anni, e l’umidità ha danneggiato pesantemente alcune aree e fatto staccare completamente il colore da alcune parti. Nonostante tutto, il turista ha l’opportunità di ammirare uno dei più grandi capolavori di Piero della Francesca, grazie soprattutto a un’opera di restauro durata più di dieci anni. Gli affreschi sono ben visibili anche dalla navata della chiesa, ma consigliamo comunque al turista di avvicinarsi il più possibile per apprezzarne la reale bellezza e misticità.

Per info e ticket: www.pierodellafrancesca-ticketoffice.it